Ti sto dicendo proprio di divertirti, in che senso?

Guardiamo al fenomeno virale dei video “happy from SCAMPIA”, che hanno saputo dare un mezzo per raccontare intere città in pochi minuti e l’impegno e la forza dell’associazionismo in zone considerate difficili.

Oppure, riferendoci a temi ancor più delicati, possiamo pensare alla stupenda azione di videomarketing per no profit degli Huntington days. Il video di apertura di campagna per l’AICH Milano in cui le persone ballano il tango.

L’importanza dell’#happytudine

Viviamo in un’epoca in cui si è davvero perso il valore del sorriso, “qualcuno” dice che si avverte necessità di #happytudine.

Il buonumore é diventato quindi uno strumento potentissimo per la veicolazione di messaggi.

Anche importanti e serissimi, come, ad esempio, fare awareness di una malattia poco conosciuta come la Corea di Huntington con l’obiettivo di raggiungere pubblico su larga scala. Gli ideatori dei video hanno trovato il modo di raccontare cose considerate non appartenenti necessariamente alla sfera della giocositá inserendole in un contesto nuovo. Questo è andato ad arricchire il potenziale del messaggio e non a sminuirne il contenuto.

Da sempre l’uomo vede nelle immagini in movimento un modo per esercitare la sympateia, quella capacità che abbiamo di collegarci l’uno all’altro attraverso le sensazioni scaturite dal comune vissuto umano. Immedesimarsi nell’altro permette di scambiarsi le esperienze e raccontare è, come già detto, uno dei nostri strumenti evolutivi più importanti.

Un progetto realizzato con passione e attenzione che non sia troppo autoreferenziale sarà di sicuro interesse per l’utente. Mettere qualcosa di voi in un prodotto audiovisivo gli conferirà sicuramente un plus.

Condividi e divertiti

Nel caso tu voglia condividere uno spot di presentazione aziendale potresti pensare di promuoverlo attraverso i canali di advertising. Puoi scegliere diversi generi di ADV.

Ultimamente google sta sponsorizzando molto la pubblicità sul canale video. Facebook permette di fare campagne sponsorizzate per i like raccontandosi brevemente.

In tutti i casi è bene compilare dettagliatamente, con attenzione e previo studio di mercato, tutti i dati di descrizione e di targettizzazione che ci vengono richiesti dall’emittente che vogliamo utilizzare.

Troverete spiegazioni dettagliate, su questi strumenti, prossimamente su Virtual14.com.

La riuscita della sponsorizzata é direttamente proporzionale al grado di empatia che riusciamo a stabilire nei primi secondi del nostro video.

Questo può essere un effetto della forma, ovvero di tecniche particolarmente raffinate che incuriosiscono l’utente o di contenuti inerenti ad un valore universale di cui abbiamo già parlato.

Divertitevi, quindi, condividete e ricordate i nostri cinque consigli sul videoediting per attività di Marketing.