Moda è soprattutto cambiare e inventare e come non inventare se non partendo dal passato? In questo caso niente come i mitici anni ’60 può essere inesauribile fonte di ispirazione.

Ancora tu

Ebbene si, gli anni ’60 tornano più attuali che mai, almeno quando si tratta di vestirci. Anni ’60, quando si parla di moda femminile, vogliono soprattutto dire: minigonna e mini abiti. Taglio liscio e semplice, a trapezio, vivacizzato da motivi wallpaper, fantasie geometriche e coloratissime dal sapore retrò.

Irriverente e non convenzionale

In lana o anche in pelle, rigorosamente eco, portate con collant crochet caldi ma dal colore neutro, quando fa troppo freddo.Lla minigonna è sexy e sbarazzina e può adattarsi ad ogni momento della giornata: tinte vivaci per il giorno, magari con un occhio al mood in stile Swinging London, per il giorno e paillettes e ricami la sera. Il tutto sempre condito con un pizzico di ironia, perché la minigonna, si sa, bisogna saperla indossare.

Gli accessori

Il tacco non è più di rigore, anche se slancia la gamba e sicuramente rappresenta il complemento più adatto alla minigonna. Quest’anno un tocco in più lo danno i maxi sandali con calzini a vista.