L’abbiamo ritrovata questo inverno e, a quanto pare, ha intenzione di farci compagnia anche questa primavera. Sto parlando della longuette – comunemente detta gonna midi – un capo onnipresente nel guardaroba invernale, riproposto dagli stilisti per la nuova stagione. Che si abbia uno stile un po’ retrò come Mary Poppins o sensuale come quello di Marilyn Monroe la gonna midi è il trend moda di quest’anno.

Un po’ di storia, un po’ di stile

È entrata nei cuori delle nostre nonne e bisnonne negli anni ’40 quando fece la sua comparsa sulle passerelle di Christian Dior. Da allora la longuette è stata il simbolo della donna che sa essere sensuale senza mostrare troppo, della donna in carriera che non sa rinunciare alla sua femminilità. Icona di uno stile sobrio ed elegante, ma anche spiritoso all’occasione. Più o meno svasata, ma mai troppo aderente – anche nella versione a tubo, o pencil skirt – la caratteristica principale di questa gonna è la lunghezza che arriva alle ginocchia.

Primavera 2015

La primavera è la stagione dei fiori e i fiori non mancano stampati sulle longuette proposte da Dolce & Gabbana – con splendidi motivi a rose rosse – e Michael Kors, che addirittura propone gonne formate da tanti petali di stoffa. Se si preferiscono i motivi geometrici ci sono gli zig zag multicolori proposti da Valentino, altrimenti si può puntare su una tinta unica che valorizzi il tessuto come le gonne all’ uncinetto o con frange proposte da Tamara Mellon e Oscar de la Renta.

Se, invece, preferite giocare con le trasparenze date un’occhiata alle gonne di John Richmond, che opta per un total black, o di Fendi che gioca con velature alternate, mitigate da giacche corte in tinta unita. Fuori dal coro, con un occhio ai seventies, la proposta di Cavalli.

Più decisamente provocante la longuette proposta da Versace, con spacchi vertiginosi e top fascianti in tinte che vanno dal black al red. Insomma, il limite all’interpretazione di questo classico dell’abbigliamento femminile è solo l’immaginazione.

A chi sta bene

A tutte! Ebbene si, la longuette è adatta a chi ha un fisico longilineo così come alle bellezze curvy. Chi ha voglia di osare può compensare la lunghezza “castigata” lasciando scoperto l’ombelico o puntando su fianchi e sedere sottolineati senza strafare. Altrimenti si può abbinare una blusa che copra le rotondità di troppo. Ricordate che, come sempre, un tocco fondamentale lo danno le scarpe: prediligete dècolletè che lascino scoperto il collo del piede e che esaltino la sensualità della gamba in barba alla lunghezza.