Partendo dalla passione per i fumetti e i super eroi ha sviluppato “Unusual Planet”, una app che guida l’utente alla scoperta dei luoghi più insoliti delle città. Giuseppe l’ha ideata in sole 8 ore durante l’Energy Interaction Machine ed è stato premiato dalla giuria di Edison Open 4EXPO come miglior talento.

Ha progettato la sua prima App a soli 11 anni: Giuseppe Voto di Parma come regalo per la promozione in seconda media ha chiesto ai genitori di accompagnarlo a Milano per partecipare all’Energy Interaction Machine di Edison che si è tenuto il 20 giugno nella sede storica della società. In sole 8 ore sviluppatori e designer – seguiti dagli esperti – si sono sfidati nel pensare e inventare una App, partendo dall’idea di creare un servizio per rendere più smart la propria città.

Unusual Planet

La “UnusualPlanet”  di Giuseppe è un progetto di App che dà agli utenti la possibilità di fare tour insoliti al di fuori degli schemi e lontani dai percorsi delle guide turistiche. Chi la utilizza sceglie il supereroe che lo accompagnerà lungo itinerari tematici che vanno dagli scorci inconsueti delle città ai musei meno frequentati, dalle birrerie artigianali ai locali meno turistici. Oppure, chi conosce bene una località, può creare il proprio profilo di supereroe e diventare a propria volta “guida” per gli altri utenti.


giuseppe voto

Virtual14. Unusual Planet di Giuseppe Voto.

Giuseppe Voto, l’”App Kid” di Parma, adora le App e la tecnologia, ha un canale youtube “peppexe” che utilizza per condividere i suoi video tutorial con gli amici. Nel tempo libero si diverte a sperimentare giocando con il linguaggio di programmazione per inventare nuove App. Non solo un gioco per Giuseppe ma un progetto, un’ambizione che vuole portare avanti con professionalità dall’alto dei suoi 11 anni.

Energy Interation Machine

L’appuntamento con l’Energy Interaction Machine ha chiuso l’Innovation Week, un’intera settimana dedicata all’innovazione digitale e non solo. Giovani ricercatori, startupper e artigiani digitali si sono confrontati con accademici, investitori e mondo dell’impresa per partecipare al dibattito sulle sfide che il Paese deve affrontare per correre sui binari del progresso. E’ questo l’obiettivo di Edison Open 4Expo che nei 6 mesi dell’Esposizione Universale intende alimentare la discussione su tematiche strategiche vicine alla sua identità: innovazione, sostenibilità, crescita economica e sociale.

Continuano gli eventi Edison all’Expo

L’incontro tra energia e tecnologia, dopo l’Innovation Week, prosegue ancora nei prossimi mesi con un percorso interattivo attraverso installazioni, touch-screen e postazioni con gli Oculus Vr. La sala d’ingresso di Palazzo Edison rimarrà aperta al pubblico fino alla fine di luglio e chiunque potrà provare gli Oculus, gli innovativi occhiali in 3D che per la prima volta in Italia consentono un inedito viaggio alla scoperta del mondo degli impianti di Edison. Con gli Oculus è possibile immergersi in una realtà virtuale a 360 gradi, in cui chi indossa i visori decide dove rivolgere lo sguardo mentre è in volo su una diga, su un fiume o all’interno di uno stabilimento.

Per tutto il periodo dell’Esposizione Universale, continueranno ad alternarsi – nella sede storica di Edison, alla Rotonda della Besana e all’Edison Open Garden triennale –  numerosi incontri e tavole rotonde: dagli appuntamenti sui cambiamenti climatici in preparazione alla “Conferenza internazionale delle Nazioni Unite” (COP21) di Parigi, ai laboratori rivolti ai più piccoli per insegnare un consumo responsabile e andare in bici, dai concerti musicali ai dibattiti con i più grandi economisti, fino all’appuntamento con la direttrice del CERN Fabiola Gianotti che chiuderà la riflessione di Edison Open 4Expo.