“Dobbiamo avere il coraggio di seguire il nostro cuore e la nostra intuizione. In qualche modo, essi sanno che cosa vogliamo realmente diventare. Tutto il resto è secondario.”

(Steve Jobs)

Il re del calciomercato

Giornalista, telecronista, presentatore tv: Gianluca Di Marzio è stato giustamente definito “il re del calciomercato”, un titolo meritato sul campo grazie ai numerosi scoop con cui ogni volta sorprende i suoi followers. La storia professionale di Gianluca Di Marzio si potrebbe raccontare seguendo due fili che la percorrono paralleli, due passioni: quella per il giornalismo e quella per il calcio. Figlio di Gianni Di Marzio, con un padre allenatore, prima, e direttore sportivo poi, non è difficile immaginare come Gianluca abbia potuto avere uno sguardo privilegiato su un mondo che noi “normali” telespettatori possiamo solo ipotizzare,e come abbia potuto studiarne le dinamiche e i linguaggi. Fare il giornalista sportivo più che un semplice sogno è stata una vocazione, una di quelle cose che sai che devi fare perché semplicemente non puoi fare altro: sei nato per quello. Gianluca Di Marzio è un uomo che ha sempre seguito cuore e intuito, come diceva quel grande comunicatore che è stato Steve Jobs . Dopo la laurea in giurisprudenza e la gavetta che lo ha visto passare da una tv locale in quel di Pafova, a Tele + e Stream, Gianluca è approdato alla corte di Sky dove si è fatto conoscere al grande pubblico diventando una delle più autorevoli voci italiane sul calcio.


gianluca di marzio

Virtual14. Gianluca Di Marzio a Sky Sport.

Siamo tutti un po’ giornalisti

Essere giornalisti nell’era multimediale è una sfida. Luciano De Crescenzo ha scritto:

“Nel Fedro di Platone, Socrate diceva che la scrittura era una minaccia per la cultura perché a un libro non si possono fare domande. A Socrate mancava Internet.”

Si, internet ha cambiato il modo in cui il lettore e lo spettatore si pongono nei confronti della notizia. Il giornalista non è più colui che svela il vero e il falso ad un pubblico passivo e accondiscendente, il web è democratico e da la parola a tutti: appassionati che tutto sanno e tutto vogliono sapere – fonti comprese – e, spesso, anche a persone che giornalisti non sono ma che hanno esperienza e competenza e si aspettano, da chi fa informazione, un dialogo aperto e non un monologo.

Lo stesso modo di presentare le notizie ha assunto una forma diversa:

più immagini, link alle fonti, possibilità di commentare gli articoli. Ma in un mondo dove molti “fanno” i giornalisti – magari scoprendosi tali da un giorno all’altro -, dove l’informazione è satura di notizie, come fa un professionista a sopravvivere? Un giornalista degno di tal nome deve saper reinventare la sua figura professionale ed adattarsi ai nuovi mezzi di comunicazione.

Gianluca Di Marzio è uno di quelli che hanno accettato – e vinto – la sfida: un sito ufficiale, un’applicazione personalizzata, una pagina Facebook seguita da quasi 450.000 sostenitori ed un profilo Twitter con più di 565.000 followers. È soprattutto attraverso le pagine dei social media – costantemente aggiornate – che Gianluca riesce a tenere aperti i contatti col pubblico in una sorta di telecronaca minuto per minuto sul mondo del calcio e i suoi eterni fermenti. Un mix di intuito, passione, professionalità uniti alle capacità umane – in primis quella di tessere una rete di conoscenze che gli permette di essere sulla notizia nel momento stesso in cui avviene – queste sono le qualità che rendono Gianluca Di Marzio qualcosa in più di un semplice giornalista.

Con buona pace di tutti gli altri.


Scegli il Brand Journalism per la tua azienda

“L’associazione tra web marketing e giornalismo è sempre più d’attualità. Entrambi si basano sul contenuto e quest’ultimo diventa progressivamente più legato alle dinamiche del web. Con l’avvento dei Social Network sono cambiate le abitudini delle persone. Le fonti per reperire notizie, sempre più spesso, non sono più i canali tradizionali ma le piattaforme di aggregazione digitale, i blog o i gli stessi siti internet aziendali. Inoltre, ogni evento acquisisce eco alimentandosi dagli utenti stessi. Chi diffonde la notizia deve essere semplicemente bravo a canalizzarla nel modo giusto. La rete farà il resto.”


Web Project Management, Web Marketing, Content Management, Accounting. Contattaci per parlarci del tuo progetto ed avere un preventivo gratuito.

Virtual14-social-media